PER 60 ANNI HA SOFFERTO DI FORTI DOLORI ALL’ADDOME. QUANDO I MEDICI SCOPRONO LA CAUSA RIMANGONO SCIOCCATI

Estela Melendez, una donna di 92, un giorno dopo una caduta, fu trasportata in ospedale. Parlando con i medici la donna, confessò che da  sessant’anni soffriva di dolori addominali.

I MEDICI SCIOCCATI

I medici ricoverano la Melendez per sottoporla alle analisi  e agli accertamenti del caso per accertare o meno, se vi fosse  in atto, una eventuale rottura del femore  Durante l’anamnesi Estela comunicò ai medici che  da 60 anni soffriva di continui dolori al ventre. Decisero quindi, di sottoporla a ulteriori accertamenti e quello che scoprirono li scioccò.

LA SCOPERTA 

Dopo aver eseguito  tutti i controlli, i medici notarono che Estela, presentava una strana nodosità all’addome. I primi sospetti indicavano un tumore ma, esaminando bene scoprirono una realtà ben differente. La donna aveva un feto mummificato nel suo ventre. “Il feto era di 30 settimane e doveva pesare all’incirca due chili, ed era sviluppato, ma essendo una gravidanza extrauterina  morì. Infatti  l’embrione si era  impiantato fuori dalle tube di Falloppio.

La notizia non ha sorpreso Meléndez. Nel suo cuore aveva sempre saputo che quel figlio mai nato era rimasto dentro di lei, anche se tutti l’avevano ritenuta pazza.  La donna ha infatti confermato che era rimasta incinta  in giovane età. Ad un certo punto  durante la gravidanza ebbe

  • sanguinamento vaginale,
  • dolori addominali,
  • dolore alla spalla,
  • fastidio durante l’evacuazione e la minzione.

Il medico che la seguiva, le disse  che aveva perso il figlio e la sottopose ad un raschiamento.  Ma nonostante quell’intervento i dolori e i fastidi, non erano mai diminuiti. Qualche anno dopo si era rivolta ad un altro medico, perchè non riusciva a rimanere più incinta, ma questo dottore gli  diagnosticò un tumore e le disse che sarebbe morta a breve.

Il fratello di Estela Melendez ha confermato la storia della donna e ha detto ai medici che nonostante la sua età e il rigonfiamento all’addome, la donna era stata sempre molto attiva, anzi la ritenevano una miracolata. Con il tempo una gamba le era diventata più corta e non era mai riuscita ad  urinare bene, ma per il resto non aveva avuto altri disturbi.

Gli specialisti che l’hanno visitata,  hanno purtroppo detto, che  a causa dell’età della donna, non sarebbe stata possibile sottoporla  all’intervento necessario alla rimozione del feto.