L’orologio porta fortuna di Rafael Nadal in campo: Un Richard Mille da 845,000€

0
3

ROMA – Chiedere l’ora a Rafa Nadal potrebbe costare carissimo: cosa succederebbe, infatti, se per controllare che ore sono lo spagnolo dovesse graffiare o rovinare il suo orlogio da 845.000 euro? Questa è, infatti, la cifra monstre del “gioiellino” che Rafa si è regalato per gli Australian Open 2017. Il maiorchino ha conquistato la  semifinale a Melbourne (dove affronterà Dimitrov) grazie ad una splendida vittoria contro Milos Raonic (6-4 7-6 (9-7) 6-4). Proprio durante il quarto di finale contro il canadese, Nadal ha sfoggiato l’edizione speciale dell’orologio realizzata appositamente per lui dallo svizzero Richard Mille.Un’evoluzione dell’RM 27-02, modello già indossato in precedenza da Nadal, la cui partnership con Mille va avanti dal 2010.

SUPER OROLOGIO – Nadal ha utilizzato per la prima volta il super orologio in occasione del Roland Garros di sei stagioni fa e, da quel momento, non se ne è più separato. La cosa che stupisce è che il prezzo sbalorditivo non è legato ai materiali preziosi (diamanti, oro, rubini) con cui  sono solitamente realizzati gli orlogi di lusso, ma dalla sua meccanica. Unico nel suo genere, l’orologio di Nadal è il solo modello sportivo ad adottare il “tourbillon“, il movimento brevettato da Abraham-Louis Breguet nel 1801 che consente di ridurre le irregolarità di marcia legate alla gravità terrestre grazie al moto circolare. Un prodigio dell’ingegneria orologiaia prestata al tennis. “Costa così tanto perché è un orologio estremo -aveva spiegato Nadal tempo fa- Hanno cercato di produrre il miglior orologio possibile e, dietro alla sua realizzazione c’è tantissimo lavoro“. Se l’orologio è estremo, il prezzo lo è ancora di più. Ma non preoccupatevi, potete chiedere l’ora a Nadal senza problemi. Lui di super orologi ne ha già rotti sei.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here