Svelato il mistero delle sfere di pietra: Emerge un’inquietante verità

È stata ritrovata nei boschi di  Zavidovići, in Bosnia, un’enorme sfera di pietra con un diametro di 3,3 metri. Ed immediatamente sono partite fantasiose ipotesi su come sia arrivata lì: gente del posto e stampa locale, tutti incuriositi dalla misteriosa scoperta. E’ stato stimato che la sfera, sporgente da un terrapieno, possa pesare oltre 30 tonnellate e che sia è composta da un materiale roccioso differente da quello presente nella zona. E vista la colorazione, si ritiene che custodisca al suo interno un’alta concentrazione di ferro. Scorri in basso per scoprire l’origine della sfera di pietra!

L’ipotesi maggiormente condivisa dalla comunità scientifica è che questa pietra sia opera di un fenomeno geologico chiamato “concrezione”, cioè l’aggregamento di sostanze minerali che può aver avuto origine circa 60 milioni di anni fa.
Ma l’Indiana Jones bosniaco” non è d’accordo: secondo infatti il discusso ricercatore Semir Osmanagic si tratterebbe della più antica sfera di pietra mai creata dall’uomo. E dimostrerebbe l’esistenza di un’antica civiltà sconosciuta, dotata di una tecnologia avanzata, vissuta oltre 15mila anni fa.
Osmanagic ha anche detto che in quei boschi c’erano almeno altre ottanta sfere simili, ma che sarebbero state tutte distrutte perché una leggenda medievale affermava che nascondessero al loro interno dell’oro. “Ho fatto ricerche sul fenomeno delle sfere di pietra preistoriche per oltre 15 anni. Quella rinvenuta nei pressi del villaggio di Podubravlje è certamente la più grande sfera di pietra mai trovata in Europa”, ha scritto Osmanagich nel suo blog.